Bookmark and Share
Pinuccio & Doni Around the
house
IMG1385

nikonf65

CAMPIGLIA MARITTIMA - Testo e foto di Giovanni Camici

per info sul paese click sulla bandiera

italy
Vedutadelborgo

FOTO

TORNA ALL'INDICE DEI DIARI

Campiglia Marittima antico borgo medioevale

 

testo e foto di Giovanni Camici

 

 

Campiglia Marittima ,antico borgo medievale adagiato su 2 colline a 276 mt sul livello del mare, chiamate Rocca e Poggiame, circondata di vigneti,uliveti e macchia mediterranea, si pensa che avesse già insediamenti nel periodo etrusco, dalle testimonianze che si trovano appena fuori del borgo, con resti di fucine (risalenti al 7°-8° sec a. C.), dove venivano fusi piombo e rame, giacimenti di cui era ricca la zona.

Il borgo è racchiuso dentro una cinta muraria, formato da un saliscendi di stradine lastricate, piazzette, logge,palazzi, chiese, disposti in semicerchi concentrici.

Fonti scritte documentano che l' insediamento urbano di Campiglia Marittima esistesse già dal XI sec.,il primo documento che nomina Campiglia risale all'atto del Conte Gherardo II della Gherardesca. nel 1004.

Infatti è con l ‘arrivo dei Conti della Gerardesca che viene eretta la Rocca, e in seguito dominata dal comune di Pisa,

affacciandosi così sul territorio l’ arcivescovado pisano .Per la sua collocazione geografica Campiglia si rese utile per questo incastellamento insieme ad altri castelli della zona, diventando anche sede di una capitania, diretta da un capitano, un giudice e un notaio. Campiglia resta fino al 1406 sotto il comune di Pisa fino alla capitolazione della stessa sotto il comune fiorentino, nella battaglia del 1509.Da questo periodo in poi, l’importanza economica e militare di campiglia subisce un grande declino, fino al punto di essere abbandonata, e addirittura nel 1664 il terreno all’interno della rocca venne adibito e affittato a terreno agricolo.

Fuori porta :

si trovano altri siti di un certo interesse, come ad esempio La chiesa di S. Antonio del 16° sec. oppure la chiesa della Madonna di Fucinaia esistente già nel 1493, e alla quale fu annesso un monastero Agostiniano; qui si venera la Vergine, un immagine trovata in una fucina dell’ epoca, e dinfine la chiesa di San Sebastiano del 14° secolo.

Parco archeominerario con la Rocca di S. Silvestro, originaria del X° - XI° sec. , quando i conti della Gherardesca decidono di iniziare lo sfruttamento minerario della zona, diventando un insediamento urbano con tanto di abitazioni cinta muraria a difesa, una chiesa e alcune cisterne per l la cittadella viene divisa in 2 parti, quella abitativa con case ad un piano e l’ altra industriale e artigianale,questa prosperita urbanistica ed economica avvenne con la caduta dei Gherardesca e la venuta della nuova famiglia Della Rocca nel XII° sec..Con la scoperta di nuove miniere, gli abitanti cominciavano a diminuire, iniziavano aree rurali e questo insediamento fu definitivamente abbandonato nel secolo successivo.

Pieve di San Giovanni, in stile romanico toscano risalente al 1113 anche se le sue origini danno a pensare che già esisteva in quel periodo, sopra la porta d‘ingresso laterale che guarda Campiglia, possiam notare un alto rilievo rappresentante la caccia al cinghiale.

Slide show

image1

Questa parte del sito è a vostra disposizione

inviateci le vostre foto e i diari di viaggio

pubblicheremo tutto su queste pagine

pinuccioedoni@pinuccioedoni.it

GRAZIE!!!

TORNA ALL'INDICE DEI DIARI

iniziopagina