Bookmark and Share
Pinuccio & Doni Around the
house
IMG1385

nikonf65

CINA - (2007) di Sandra e Alberto

per info sul paese click sulla bandiera

item9
item6

FOTO

TORNA ALL'INDICE DEI DIARI

Viaggio di Sandra e Alberto

CHINA

DIARIO DI VIAGGIO IN CINA

 

5 agosto 2007

Finalmente dopo tanti mesi di organizzazione stiamo per partire alla volta della Cina.

Lasciamo perdere la parte del volo che di solito è noiosa anche se ci permette di arrivare in poche ore dove vogliamo.

Ma chi di noi quando si trova in aereo scomodo e non riesce a chiudere occhio non ha pensato: quando inventeranno il tele-trasporto come nei film di fantascienza!!! Io tante volte, specialmente al ritorno..

 

6 agosto

Arrivo a Pechino dopo le solite formalità usciamo dalla zona doganale per incontrare la guida del posto.

Indovinate all'uscita una folla enorme di persone che impedisce sia a me che mio marito di vedere se c'è qualcuno con un cartello con il nostro cognome: Non c'è nessuno!!!

Mi attacco al cellulare e telefono al numero che mi stato dato prima di partire in caso di problemi e per fortuna un po' in inglese un po' in italiano riesco a farmi capire e mi dicono dove andare ad aspettare la guida che ci deve portare in Hotel. Siamo stanchi ma finalmente arriva e usciamo dall'aeroporto.

Non ricordo molto del tragitto e di quello che ho visto dal finestrino, ricordo solo vagamente di non aver visto poi così tante biciclette come si vedono nei vecchi film cinesi.

Dopo check in in hotel si parte con la visita al Tempio del Cielo, dove l'imperatore andava a sacrificare 2 volte l'anno -primavera ed autunno- per i buoni raccolti.

Il Tempio si trova in un grande parco circondato da mura, dove noto tante persone di ogni età intente a fare la loro ginnastica mattutina il Tai chi. L'edificio principale è una pagoda circolare del 1530.

 

7 agosto

Si parte all'alba, veramente non in senso letterario, alla scoperta di questa capitale di appena, come dicono loro, 12 milioni di abitanti.

La prima visita è Piazza Tian an Men, dove sorge il Mausoleo di Mao. Con i suoi 40 ettari di estensione, è la piazza più grande al mondo.

Da qui si giunge alla Città Proibita, era tanto che desideravo vederla, da quando ho visto il film L'Ultimo Imperatore, ma con mia delusione trovo una fiumana di gente all'entrata e inizia anche a piovere!!!

La descrizione della città e veramente troppo lunga ve la risparmio, vi dico solo che per me è stata in parte una delusione: forse perché pioveva, forse perché era veramente impossibile vedere qualcosa in mezzo alla massa di gente che c'era, ma anche perché la sala più bella quella del trono era in restauro!!!

 

8 agosto

Finalmente La Grande Muraglia, che si estende per quasi 6.000 km. Costruita più di 2.300 anni fa , é l'unica opera dell'uomo visibile dallo spazio (secondo la guida).

Il punto che abbiamo deciso di visitare é veramente stupendo, ma la cosa più emozionante e stata incontrare 2 monaci buddisti che accettano di farsi fotografare con me sulla Muraglia Cinese, sensazione stupenda, ma durata meno di un secondo per poi scoprire che i “mitici” monaci si sono messi a giocare con il loro cellulare!!!

La sensazione che ho avuto fin da quando sono arrivata é che ormai la Cina non é più come quella che ho visto nei miei film d'essai, almeno Pechino é una città moderna piena di auto, altro che biciclette!!!

 

9 agosto

Partiamo alla volta di Xi'an in aero, ma purtroppo in ritardo e arriviamo solo la sera tardi.

 

10 agosto

Visitiamo finalmente l'Esercito di Terracotta che si trova a 35 km dalla città ai piedi del Monte Lishan, costruito più di 2.000 anni fa per conto del primo imperatore Qin Shi Huang.

L'esercito contiene 6.000 statue di guerrieri, cavalli e carri a grandezza naturale disposti in ordine di marcia. Ognuna di queste statue ha un volto diverso, visitare questo sito é stata una cosa veramente impressionante, nessuna descrizione, nessuna fotografia, ti può preparare alla visione di questo spettacolo.

Solo per questo valeva la pena di venire in Cina!

 

11 agosto

Oggi gironzoliamo per il centro della città e il quartiere Mussulmano. Pranziamo in un piccolo ristorante.

Scusate se apro un capitolo sul cibo, se partite per la Cina pensando di trovare: involtini primavera, scusate la mia affermazione, ma restate a casa.

Non so cosa ho mangiato in Cina, non perché non mi ricordo, ma proprio perché non lo so, per mia fortuna adoro il riso, scotto appiccicoso, in qualsiasi modo, e questa è stata la mia salvezza.

Un'altra cosa se andate in Cina preparatevi alla sera a mangiare presto molto presto.

Dopo “pranzo” partiamo per Nanchino e questa volta l'aereo é puntuale.

 

12 agosto

Nanchino é un'altra piccola cittadina di appena 9 milioni di abitanti!

Visitiamo il Mausoleo del Dott. Sun Yatsen, fondatore della Repubblica, la Città Vecchia, il Parco Lingu, la Porta Antica e infine il Museo di Nanchino.

 

13 agosto

Partenza in treno per Suzhou. Viaggiare in treno in Cina é comodo, almeno per la mia esperienza, sono puliti puntuali al secondo, ti sembra di essere in aereo, anche perché non si può entrare in stazione senza passare al controllo bagagli come negli aeroporti, non si può andare sul binari fino a pochi minuti prima della partenza.

Ma la cosa che mi ha colpito di più é che ad un certo punto è passata una ragazza con dell'acqua calda e riempiva a tutti quelli che la volevano le loro tazze dove c'era dentro il famoso te verde.

 

14 agosto

Dedichiamo la mattinata ad un'escursione a Tongli, finalmente un piccolo villaggio del secolo scorso dove sembra che il tempo si sia fermato.

Proclamato dall'Unesco patrimonio dell'umanità.

Qui finalmente mi sembra di aver trovato la Cina che io pensavo di vedere. Nel pomeriggio partiamo per Hangzhou.

 

15 agosto

Tutta la giornata la dedichiamo alla visita della città.

 

16 agosto

Partenza per Shanghai: 17 milioni di abitanti. Mentre sono in treno penso che la tranquillità dei giorni scorsi é finita.

Appena arrivati visitiamo la Città Vecchia e poi rientriamo in hotel.

 

17 agosto

Andiamo alla scoperta di questa città piena di grattacieli, che i cinesi riescono a costruire in neanche 6 mesi.

Visitiamo il Tempio di Giada che conserva due splendide e preziose statue di giada e il Museo Storico,uno dei più importanti e famosi della Cina.

 

18 agosto

Prima di partire per l'Italia decidiamo di dare una sguardo al Quartiere Francese. Questo quartiere é stato una sorpresa, meno caotico del resto della città, una piccola bomboniera.

 

Conclusioni la Cina che ho visitato non é la Cina che mi aspettavo di vedere, é una Cina che corre e a volte sembra un po' capitalista come da noi.

Una cosa é certa, qualcosa non é ancora cambiato, quando chiedi alle guide che cosa ne pensano del governo e dei fatti di Piazza Tian an Men o se siano soddisfatti della loro “situazione”, non rispondono e deviano il discorso.

Però é difficile giudicare, a mio parere mi sono sembrati sereni nell'accettare questa situazione, che del resto é in evoluzione, mi sembra che la Cina cambia di giorno in giorno ed AVANZA!!!

 

Sandra

Slide show

image1

Questa parte del sito è a vostra disposizione

inviateci le vostre foto e i diari di viaggio

pubblicheremo tutto su queste pagine

pinuccioedoni@pinuccioedoni.it

GRAZIE!!!

TORNA ALL'INDICE DEI DIARI

iniziopagina