Bookmark and Share
Pinuccio & Doni Around the
house
IMG1385

SOCOTRA - Di ritorno dallo Yemen con tanta pena nel cuore! - (2008) di Daniela

per info sul paese click sulla bandiera

yemen

Ciao Pinuz (un caro saluto anche a Doni)

come ho già scritto a Paola credo che il "diario di viaggio a Socotra" si riduca alle poche righe che ti giro.

Mai avrei pensato di dover raccontare questo nostro viaggio con tanta tristezza e dispiacere... (continua sotto...)

Daniela

TORNA ALL'INDICE DEI DIARI

Come lasciano intuire le parole qui sopra di Daniela, quello che segue non è un vero e proprio racconto di viaggio.

Si tratta invece di una mail inviata all'amica Paola da Daniela che insieme a Sandro dovevano essere nostri compagni di viaggio per passare insieme una bella e spensierata vacanza sull'isola di Socotra.

Cosa purtroppo mai avvenuta, nonostante avessimo calcolato tutto nei minimi particolari e avessimo già da due mesi i biglietti aerei, ovviamente pagati!!!

Stiamo indagando su cosa possa essere successo per sapere chi dobbiamo ringraziare e chi ci dovrà risarcire per quello che ci è accaduto, certo è che qualunque cosa succeda, sia in bene che in male, riporteremo tutto su questo sito internet per rendere partecipi i nostri visitatori ma non solo, soprattutto per mettere in guardia più persone possibili sul fatto di scegliere un'agenzia piuttosto che un'altra in base alla sua serietà e al modo onesto di operare.

Pinuccio e Doni

Carissima Paola,

 

rieccomi dopo due settimane a raccontarti cose che non avrei mai creduto (nè voluto) potessero succedere.

 

Lunedì 7 gennaio è cominciato tutto splendidamente, a Malpensa abbiamo incontrato Mirka e Marco (la coppia di Viareggio che conoscevamo virturalmente sia Pinuccio che io) ci siamo riconosciuti istintivamente, abbracciati e piaciuti da subito, è stato bellissimo, s'è creata presto una perfetta intesa ed abbiamo trascorso le ore in attesa di Pinuccio e Doni in volo, visitando Istanbul durante lo scalo e perdendoci poi nei vicoli della splendida Sana'a con tanta serenità, allegria e gioia nel cuore architettando un "piano" per il momento dell'incontro previsto per l'ora di cena dell'8 gennaio.

Arrivati Pinuccio e Doni, Sandro ed io ci siamo sentiti veramente felici, la combriccola era al completo ed eravamo tutti gasatissimi per la grande avventura che di lì a poco avremmo condiviso.

Lo scherzetto architettato (Mirka aveva acquistato il classico abito nero delle donne yemenite ed è in quella veste che si è presentata a Pinuccio e Doni) è riusciuto perfettamente: il "dongiovanni" Pinuccio ha davvero creduto all'autenticità della donna di nero vestita e velata, figuarti che è rimasto lì come un "salame", senza parole.

 

L'escursione di 2 giorni a Shahara è stata faticosa (una scarpinata impegnativa per i nostri fisici "troppo giovani" e con la ruggine!), ma di grande soddisfazione ed in particolare la compagnia è risultata molto affiatata, il morale era altissimo anche per questa ragione: condividere luoghi splendidi ed esperienze emozionanti con persone con le quali ti senti in sintonia è un valore aggiunto al viaggio.

Tornati da Shahara abbiamo salutato Mirka e Marco con le lacrime agli occhi, la mattina seguente le nostre strade si sarebbero divise: loro avrebbero iniziato il tour dello Yemen mentre noi con Pinuccio e Doni avremmo raggiunto Socotra.

 

Lasciati a malincuore Mirka e Marco, la mattina di venerdì 11 gennaio alle 3 ci dirigiamo in taxi verso l'aeroporto, siamo assonnati e poco loquaci, ci ritroviamo davanti al banco del check-in quasi senza renderci conto, poi una botta violenta ci riporta alla realtà: Pinuccio e Doni (in fila davanti a noi) hanno problemi con la prenotazione del volo, nonostante i biglietti aerei l'addetto continua a ripetere "NO RESERVATION": non risultano prenotati i lori posti!

Presento i ns. biglietti convita di avere lo stesso problema invece per noi tutto OK.

Li per lì ho pensato che seppur con qualche difficoltà e con l'aiuto di una guida yemenita che parlava perfettamente l'italiano entro poco anche Pinuccio e Doni avrebbero sistemato il tutto, ero in ansia certo, ma non preoccupata, poi il tempo passa, niente si sblocca nonostante i mille tentativi e l'aiuto della guida, ci chiamano (Sandro e me) 4 volte per l'imbarco, dobbiamo salire sull'aereo, ma senza Pinuccio e Doni... è stato terribile!

Mille pensieri affollano la nostra mente, il senso di impotenza è opprimente, il destino ci ha giocato uno scherzo pesante, noi che siamo gli aggregati stiamo volando a Socotra, Pinuccio e Doni che attendevano da 2 anni quel momento sono rimasti a Sana'a impossibilitati a partire, non ci siamo neppure salutati, lo sconforto è totale, non faccio altro che piangere immaginando il loro stato d'animo e ripetendo che tutto ciò è assurdo, ingiusto e quant'altro.

 

Dal canto nostro la perdita è totale, non proviamo nessuna emozione per essere in volo verso Socotra, anzi continuiamo a ripeterci che se proprio così doveva andare sarebbe stato meglio essere bloccati tutti e 4 nella stessa situazione.

Arrivati a Socotra incontriamo subito la guida locale, spieghiamo il fattaccio, dopo una serie di telefonate le nostre speranze di rivedere Pinuccio e Doni si riaccendono, puntiamo tutto sul fatto che riescano a trovare posto sul volo che parte da Aden il lunedì, modifichiamo il tour in modo tale da concentrare il meglio per quando arriveranno Pinuccio e Doni.

 

Ci facciamo carico, senza averne dato il consenso, di 2 nuovi compagni di viaggio, che essendo stati testimoni in aeroporto di quanto accaduto con calcolato opportunismo si propongono (impongono!) come sostituti di Pinuccio e Doni.

Due persone pessime (razziste, intolleranti, irrispettose e quant'altro) che hanno decisamente sbagliato destinazione (il loro termine di comparazione su ogni cosa era Fuerteventura) e che hanno "pesato" sulla nostra vacanza già traumatica per la grande perdita subita.

 

Riusciamo a comunicare telefonicamente con Pinuccio e Doni, sembrano più "sereni" (se così si può dire!) e soprattutto determinati a raggiungere Socotra anche se solo per 4 giorni.

Passiamo i primi 3 giorni mandando giù tanti bocconi amari (a causa dei 2 opportunisti che si sono autoimposti) pensando solo a lunedì ed alla grande gioia di rivedere e riabbracciare Pinuccio e Doni, per noi la vacanza comincerà allora e già assaporiamo il piacere di condividere le bellezze di Socotra tutti e 4 insieme con lo stesso entusiasmo di soli pochi giorni prima.

Lunedì mattina arriva la brutta notizia: Pinuccio e Doni non ce l'hanno fatta, rientrano in Italia la sera stessa, per noi il crollo è totale, cadiamo nello sconforto più nero.

Non so se è un caso o se davvero la tensione emotiva abbia tanta forza ma io comincio a stare male anche fisicamente (febbre) la presenza dei due "sostituti" diventa sempra più opprimente ed ogni episodio ci fa rimpiangere sempre di più la compagnia di Pinuccio e Doni.  In ogni luogo (tutti di straordinaria bellezza) e situazione pensiamo a come avrebbero reagito, cosa avrebbero detto, quali espressioni del viso avrebbero assunto...

non riusciamo a capacitarci, era iniziata benissimo, era tutto perfetto, si preannunciava una vacanza indimenticabile per la bellezza dei luoghi, ma soprattutto per la condivisione in ottima compagnia di esperienze che, sono certa, avremmo ricordato per sempre con il sorriso sulle labbra invece ci ritroviamo in tutt'altra situazione senza riuscire a godere di ciò che vediamo e con l'aggravante di due improvvisati compagni di viaggio totalmente differenti da noi e da Pinuccio e Doni, due persone spregevoli per cui ora non perdo altro tempo, ma, devi credermi, non esagero definendoli spregevoli.

 

Mai prima d'ora ci era capitato di desiderare che una vacanza finisse.

Non vedevamo l'ora di tornare e prima ancora di mettere piede a casa di passare a Baggio e riabbracciare chi tanto ci è mancato. Desideravamo tanto questa  cosa e, nonostante la stanchezza per il viaggio e la salute non ancora ritrovata, siamo felici di aver passato ieri qualche ora con loro.

 

La vacanza è andata decisamente in modo differente da come ci aspettavamo ma, volendo trovare un risvolto positivo, i legami si sono fatti più saldi: proviamo un grande affetto per Pinuccio e Doni inoltre, con Mirka e Marco, abbiamo acquisito due nuovi amici.

 

In queste poche righe si può concentrare, per ora, il "diario di viaggio"... spero più in là di poterti raccontare anche di Socotra e della sua bellezza ritrovata.

 

Un bacione

Daniela

Inverno 2008 YEMEN - VIAGGIO NELL'ARABIA FELIX - Foto di Pinuccio e Doni

1) Yemen - Da Sana'a a Shahara on the road

2) Yemen - Da Sana'a a Taiz e ritorno

3) Yemen - Wadi Dhahr, Thula, Hababah, Shibam

Questa parte del sito è a vostra disposizione

inviateci le vostre foto e i diari di viaggio

pubblicheremo tutto su queste pagine

pinuccioedoni@pinuccioedoni.it

GRAZIE!!!

TORNA ALL'INDICE DEI DIARI

iniziopagina